WordPress: arriva Gutenberg il super editor

WordPress: arriva Gutenberg il super editor

Gutenberg è più di un editor. Mentre l’editor è al centro dell’attenzione in questo momento, il progetto avrà un impatto finale sull’intera esperienza editoriale compresa la personalizzazione (la prossima area di interesse)

. Scopri di più sul progetto dal sito wordpress.org.

Il nuovo editor creerà una nuova esperienza nella creazione di pagine e post che renderà semplice la scrittura di rich post utilizzando “blocchi” per rendere più semplice ciò che oggi potrebbe richiedere codice di accesso.

Una cosa che distingue WordPress dagli altri sistemi è che ti permette di creare un layout ricco tanto quanto lo puoi immaginare – ma solo se conosci HTML e CSS puoi creare il tuo tema personalizzato.

Pensando all’editor come a uno strumento che ti permette di scrivere rich post e creare bellissimi layout, possiamo trasformare WordPress in qualcosa che gli utenti adorano e non  al contrario scelto perché è quello che usano tutti gli altri.

Gutenberg considera l’editor come qualcosa di più che un campo di contenuti. Invece rivedendo l’interfaccia, possiamo modernizzare la scrittura, l’editing e l’esperienza editoriale, con in mente usabilità e semplicità, a beneficio sia degli utenti nuovi che di quelli occasionali. Quando l’interfaccia a blocchi singoli è al centro dell’attenzione, dimostra un chiaro percorso in avanti per gli sviluppatori per creare blocchi premium, superiori sia per  shortcode che per  widget.

L’intera interfaccia getta una solida base per il prossimo focus, la piena personalizzazione del sito.

Guardare la schermata completa dell’editor ci dà anche l’opportunità di modernizzare drasticamente le fondamenta e prendere provvedimenti per un futuro più fluido e basato su JavaScript che sfrutti appieno l’API REST di WordPress.

Blocchi

I blocchi sono l’evoluzione unificante di ciò che è ora realizzato, in diversi modi, da codici brevi, incorporamenti, widget, formati di post, tipi di post personalizzati, opzioni di temi, meta-box e altri elementi di formattazione. Essi abbracciano l’ampiezza della funzionalità di cui è capace WordPress, con la chiarezza di un’esperienza utente coerente.

Immagina un blocco personalizzato “impiegato” che un cliente può trascinare su una pagina Informazioni per visualizzare automaticamente un’immagine, un nome e una biografia. Un intero universo di plugin che estendono tutti WordPress allo stesso modo.

Menu e widget semplificati

Utenti che possono capire e utilizzare istantaneamente WordPress e il 90% dei plug-in. Questo ti permetterà di comporre facilmente post bellissimi

Compatibilità

I post sono compatibili con le versioni precedenti e gli shortcode continueranno a funzionare. Stiamo studiando il modo in cui possono essere adattati i metabox altamente personalizzati e stiamo cercando soluzioni che vanno da un plugin per disabilitare Gutenberg, per rilevare automaticamente se caricare Gutenberg o meno. Mentre vogliamo essere sicuri che la nuova esperienza di editing dalla scrittura alla pubblicazione sia facile da usare, ci impegniamo a trovare una buona soluzione per siti esistenti altamente personalizzati.

Gi stadi di gutenberg

Gutenberg ha tre fasi pianificate. Il primo, finalizzato all’inclusione in WordPress 5.0, si concentra sull’esperienza di post editing e sull’implementazione dei blocchi. Questa fase iniziale si concentra su un approccio content-first. L’uso dei blocchi, come sopra descritto, ti consente di concentrarti su come i tuoi contenuti appariranno senza la distrazione di altre opzioni di configurazione.

Questo alla fine aiuterà tutti gli utenti a presentare i loro contenuti in modo coinvolgente, diretto e visivo. Questi elementi fondamentali apriranno la strada alle fasi due e tre, pianificate per il prossimo anno, per andare oltre il post nei modelli di pagina e, in definitiva, per la piena personalizzazione del sito.

Gutenberg è un grande cambiamento

Ci saranno modi per garantire che le funzionalità esistenti (come shortcode e meta-box) continuino a funzionare consentendo agli sviluppatori il tempo e i percorsi per una transizione efficace. In definitiva, aprirà nuove opportunità per gli sviluppatori di plug-in e tema per servire meglio gli utenti attraverso un’esperienza visiva più accattivante che sfrutta un set di strumenti supportato dal core.

(Visited 7 times, 1 visits today)

Lascia un commento